Templari: dopo libri e film, adesso le Apps


English: Knights Templar Česky: Dva templářiPercorre i secoli l’interesse per l’epopea dei Cavalieri del Tempio, di cui restano anche costruzioni, sculture e dipinti in Terrasanta, Spagna, Francia, Italia, Inghilterra

Sulla misteriosa e affascinante epopea dei Cavalieri templari da secoli esiste e si alimenta un’enorme produzione letteraria e cinematografica. Libri, cinema e fiction però non hanno sempre curato la verità storica, e così spesso hanno contribuito a diffondere un’immagine distorta dell’Ordine, descritto semplicemente come un’organizzazione potente, ricca, e anche violenta e corrotta. Basti pensare al discusso volume “Codice da Vinci” di Dan Brown, o al film di Steven Spielberg “Indiana Jones e l’ultima crociata”. E adesso ci sono anche le app per smartphone e tablet, come per esempio il videogioco “Broken Sword: Il Segreto dei Templari – The Director’s Cut”, che ha come scopo “svelare gli antichi segreti dei Cavalieri templari”. Dei Templari spesso ci si è accontentati di leggende, quasi sempre nere, senza approfondire e cercare le verità.

via Templari: dopo libri e film, adesso le app – Vatican Insider.

Advertisements

iPhone 5 attaccato dai vescovi


Image representing Apple as depicted in CrunchBase

iPhone 5 è uno strumento che allontana l’uomo dalla vera essenza della vita e Apple è un’azienda che propina il razzismo fra gli utenti. È quanto sostiene Avvenire, il quotidiano dei vescovi, all’indomani della presentazione del nuovo iPhone 5, quest’ultimo considerato uno strumento deleterio per l’esistenza umana. Un giudizio esagerato o un j’accuse motivato?

iPhone 5 sarebbe un «superprodotto su cui riflettere con una certa urgenza», un gingillo elettronico che non farebbe altro che deteriorare la moralità del consumatore perché «la supremazia simbolica della mela morsicata sta producendo nuove forme di disuguaglianza e una sorta di razzismo tecnologico che discrimina chi non possiede l’iPhone».

via iPhone 5 attaccato dai vescovi | Apple | Digital.it.

Don Giorgio: il Vaticano è un gran puttanaio connivente con il porco di Arcore


Don Giorgio al ristorante-Concerto Reggia di C...

Don Giorgio

Il vaticano è un gran puttaniao, non lo dice un “pericoloso” ateo o qualche invasato satanista. Sono le parole pronunciate da Don Giorgio De Capitani in un video postato su Youtube. Il sacerdote tocca vari temi che hanno coinvolto il Vaticano in questi giorni come lo Ior e la caccita di Gotti Tedeschi, oppure i famosi Corvi. Per Don Giorgio, Paolo Gabrieli, maggiordomo del papa accusato di aver diffuso documenti segreti del vaticano, è solo un capro espiatorio. Continua nelle sue accuse il sacerdote: “Il Vaticano è stato per anni connivente con il porco di Arcore”.

via la vera fede non è il vaticano Don Giorgio: Il vaticano è un gran puttanaio connivente con il porco di Arcore | Informare per Resistere.

Breve storia del Nuovo Ordine Mondiale


Lungi dal voler essere esaustiva, questa succinta tabella cronologica 1 (che va dal 1773 al 2011) elenca le tappe più importanti del cammino forzato dell’umanità verso quel Nuovo Ordine Mondiale che le Società Segrete (Massoneriain primis) e l’Alta Finanza vorrebbero instaurare sulla Terra, con il consenso o con la violenza.

via Breve storia del Nuovo Ordine Mondiale | Informare per Resistere.

Vento di svolta per lo Stato? E per la Chiesa??


English: Cathedral of San Giorgio in Ragusa Ibla.

Image via Wikipedia

Un principio di svolta per le unioni omosessuali e la Chiesa? Forse. Di sicuro le parole del vescovo di Ragusa, Paolo Urso, hanno il sapore dell’innovazione. In una intervista alla testata on-line “Quotidiano.net”, infatti, il vescovo ha espresso l’auspicio che lo Stato riconosca le unioni omosessuali, anche se alla Chiesa si riservi il giudizio morale.

Il vescovo di Ragusa: “Lo Stato riconosca le unioni omosessuali”

Papa denunciato per crimini contro l’umanità


Pope Benedictus XVI

Image via Wikipedia

Sostanzialmente il papa viene accusato del mantenimento e la leadership di un regime mondiale totalitario di coercizione, che sottomette i propri membri attraverso minacce terrificanti e pericolose per la salute, di adesione a un divieto mortale dell’uso di preservativi, anche quando esiste il pericolo di infezione dell’Hiv-Aids e della costituzione e il mantenimento di un sistema mondiale di copertura di crimini sessuali commessi da preti cattolici e il loro trattamento preferenziale, che aiuta sempre a nuovi crimini.

Papa denunciato per crimini contro l’umanità